Francesca e Nicola

Matrimonio invernale nella neve Belluno

Villa 61

Quella mattina un piccolo villaggio si svegliò assonnato ancora avvolto dalle prime nebbie dell’alba. Aperta la porta, meravigliati, restammo ad ammirare quel bianco silenzio. Timidamente la calpestammo. Il mio cuore fu avvolto dalla poesia più pura e restai ad osservare i tetti imbiancati, i rami curvi degli alberi, i cespugli ghiacciati che timidamente spuntavano dai cumuli di neve e mi feci avvolgere dalla luce più delicata e poetica che la natura possa offrire.

Terra immacolata. Divina creatura.