Giulia Busato concorrente Masterchef 9 – servizio fotografico di personal  branding

Giulia Busato concorrente Masterchef 9 – servizio fotografico di personal branding

Da sempre amo l’arte in ogni sua forma e l’altra mia grande passione dopo la fotografia, che è anche il mio adorato lavoro, è senza ombra di dubbio la cucina. Da amante dei fornelli, interessata continuamente alla scoperta di nuove materie prime e ricette, da sempre seguo Masterchef, il mio programma tv preferito. Vedere questi aspiranti chef mettersi in gioco, rischiare e superare la paura delle telecamere cucinando per chi di gastronomia ben ne capisce, mi ha sempre coinvolta tantissimo. 

Quest’anno a Masterchef 9 c’era Giulia Busato, concorrente della mia provincia, Treviso. 

Quando vidi il suo viso in tv scoppiai in un urlo di gioia, sapevo quanto brava fosse ai fornelli perché la seguivo su Instagram e, dopo averla incontrata al matrimonio dei suoi cari amici Stefano e Nicola (questo il link per  vedere le loro foto di nozze), iniziai ad assillarla, scrivendole che “doveva partecipare a Masterchef”.

Non sapevo però che Giulia a Masterchef c’era davvero andata poco prima per le selezioni ed era stata presa! La moglie Alessia, capito il potenziale di Giulia l’aveva convinta ad iscriversi. 

Ci sentimmo successivamente con affetto e stima reciproca, io la ammiravo per la cucina e lei per la mia fotografia. 

Quando le luci della tv si spensero, venne per lei il momento di mettersi davvero in gioco. Un servizio fotografico di personal branding era una delle prime cose da fare. Le uniche foto che utilizzava per i suoi post sui social e per promuovere gli eventi a cui partecipava erano le immagini di Masterchef. Era giunto il momento di raccontare Giulia, donna e chef e quindi di creare fotografie cucite su misura come un abito sartoriale.

Le chiesi 

Nadia “Giulia, ora che Masterchef si è concluso, cosa vedi nel tuo futuro?”

Giulia ” “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Anche noi.
L’esperienza televisiva, capitata e non cercata, come tutte le esperienze più forti nella vita, mi ha permesso di prendere il coraggio a quattro mani e rimuovere ogni ostacolo ad una trasformazione personale già in atto. Mi ha fatto maturare definitivamente la convinzione che siamo nel tempo del FARE. Ora e adesso. Essere è fare.
E la cucina è il perno di questo mio nuovo universo. Ho ricevuto un dono, prezioso, che è l’essere stata colta dal fuoco sacro della passione. Averne una è un dono prezioso. Appassionarsi e nutrirsi di quella passione fa sentire vivi, dà qualità al nostro tempo. E’ un’opportunità che non è così scontato accada nell’arco della vita e ora che ho visto la via, non posso permettermi di perdere la rotta. Ho voglia di dare e prendere tutto da lei. Vivere una relazione di scambio totale, viscerale e quotidiano con la cucina tutte le relative implicazioni. Una relazione fatta di sacrifici e fatica che tali non saranno mai fino in fondo perché affrontati con la consapevolezza di vivere in questa dimensione privilegiata.
Ho voglia di condividere con tutti, attraverso l’assaggio ed il racconto, la mia personale esperienza di come il cibo sappia essere cura e piacere autentico, di come ti trasformi. Di come sia viaggio, godimento ma anche atto sociale. Quindi perché no, vedo nel breve termine momenti di collaborazione con locali e protagonisti del mondo del food&beverage affini e amici. In attesa di poter dar forma al progetto di uno “spazio” solo mio.
Ho voglia di dare quindi e, allo stesso tempo, di prendere e apprendere dagli uomini e le donne che la via dei fornelli e delle relative gioie ed insidie hanno intrapreso ben prima di me. E, non ultimo, imparare quanto più possibile direttamente dal maestro più autorevole e sincero, che rimane il nostro pianeta. Resto affamata, curiosa ed entusiasta di vivere il presente.”

Giulia è naturalezza, è materie grezze, legni invecchiati, vasi di latta e ceramiche lavorate a mano. Lei è un abito di lino stropicciato, i capelli raccolti in modo scomposto tra sorrisi delicati e timidi. Giulia è ironia, un mazzo di carote con il ciuffo e una pagnotta di pane caldo appena sfornato. 

L’ho interpretata a modo mio, con la fotografia, creando queste immagini per lei e la sua attività. 

Spero che le portino fortuna e di essere riuscita a cogliere la sua essenza. 


Location shooting: Villa61 https://www.villa61.it/

Stylist: Silvia Calligaro http://chapeaueventi.it/

Fotografie: Nadia Di Falco http://www.nadiadifalco.it/

Ceramiche: Maruskafiengo

giulia busato concorrente masterchef

servizio personal branding treviso

servizio personal branding treviso

giulia busato concorrente masterchef

concorrente masterchef 9

servizio personal branding treviso

giulia busato concorrente masterchef

concorrente masterchef 9

giulia busato concorrente masterchef

concorrente masterchef 9

servizio personal branding treviso

servizio personal branding treviso

concorrente masterchef 9

concorrente masterchef 9

fiori fiordaliso per cucina

concorrente masterchef 9